News

Gestione dei risparmi? Le donne non lo sanno fare: ecco il parere dell’esperta

Gestione dei soldi? Le donne ne sanno molto poco, secondo Roberta Carlini, giornalista economica. Le motivazioni, le spiegherà il 3 dicembre a Roma, durante il primo Festival Donne A Lavoro organizzato dall’omonima Onlus, di cui workHer è media partner. Ecco un’anticipazione dell’appuntamento.

«Da un lato ci sono le giovani, dall’altro le anziane. Comunque l’esclusione finanziaria pesa su tutte le donne in Italia». Ne è certa Roberta Carlini, giornalista economica, che per la prima edizione del Festival Donne A Lavoro (Roma, LUISS ENLABS, 3 dicembre 2016) modererà l’incontro dedicato all’economia delle donne.

«Curiamo il budget domestico per la spesa alimentare, ma non il patrimonio finanziario familiare. Non facciamo investimenti, tante non hanno nemmeno il conto corrente, non usano il bancomat né una carta di credito» spiega Carlini. Il primo ostacolo è il lavoro. «Ovviamente questa esclusione dal mondo finanziario dipende dal fatto che nel nostro Paese meno di una donna su due ha un impiego: gli ultimi dati ISTAT dicono che solo il 46,8% delle donne in età attiva ha un lavoro. Se non guadagno non ho possibilità di gestire un, seppur piccolo, capitale» continua la giornalista.«E se da un lato le ragazze – come i ragazzi – under 25 non hanno ricevuto nessun tipo di informazione a scuola e si affacciano sul mondo del lavoro con pochissime conoscenze finanziarie, hanno anche una difficoltà in più rispetto alle passate generazioni: il lavoro discontinuo. Oggi non esiste il posto fisso, quindi i 20enni dovrebbero essere in grado anche di gestire – a livello bancario – la fluidità dei contratti di lavoro ai quali andranno incontro. Altra cosa: questi giovani iniziano a lavorare e già devono preoccuparsi della pensione: non era mai accaduto a nessuna generazione. Ma non basta dire: fatevi una pensione integrativa: devono capire perché e come attivarla» riflette Carlini. «Inoltre oggi è più difficile che una coppia sia “per sempre”, quindi le ragazze, più o meno giovani, devono sapersi gestire le proprie finanze, l’opzione “delego tutto a mio marito” non c’è più». Poi ci sono le donne giovani ma single con figli a carico. E poi le donne più mature «che statisticamente rimangono più spesso sole, senza il compagno di una vita che ha curato gli interessi economici della famiglia».

Leggi tutto l'articolo su workher.it

 

Contatti

Ti interessa quello che facciamo? Vuoi collaborare con noi? Vuoi saperne di più?
Scrivici, saremo felici di leggerti:

Donne A Lavoro ONLUS
Sede Legale: Via Archimede, 207 - 00197 Roma
Sede Secondaria: Via Pietro Palmieri, 25 - 10138 Torino
Codice Fiscale e Partita I.V.A.13844411002

IBAN: IT 08 W 03268 03210 052418703520

 

info@donnealavoro.it

 

Salva

PER CONTATTARCI

Autorizzo il trattamento dei dati personali

Leggi l'informativa - (Art. 13 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali") - Letta l'informativa, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati.